Covid-19. I numeri aumentano e il Cardarelli torna in affanno

Covid-19. I numeri aumentano e il Cardarelli torna in affanno

5 Gennaio 2022 Off Di TLTMolise

Non sembra voler iniziare nel migliore dei modi nemmeno il 2022 a causa dei contagi da coronavirus o meglio dire da variante Omicron, ormai la predominante in Italia e in Europa.

I numeri crescenti ormai quotidiani dei contagi costringono il governo nazionale a cercare di prendere nuove iniziative per fermare la corsa del virus. Tra le idee sul tavolo, in alternativa all’imposizione del Super Pass a tutti i lavoratori, spunta anche la possibilità di introduzione dell’obbligo vaccinale per i fragili, come gli over 60.  Per ora si tratta solo di ipotesi, ipotesi appunto che verrà trattata nel Consiglio dei ministri.

Intanto in Molise giungono di giorno in giorno numeri elevati di positivi. Il Cardarelli di Campobasso torna a riempirsi e i medici e gli infermieri sono già in affanno.  Si contano oltre 23 ricoveri. Nel Capoluogo, a Termoli, Isernia e Agnone i numeri più alti. Boom di positivi anche a Trivento, 111. È il dato che proviene dal sindaco Pasquale Corallo, che invita ora più che mai alla prudenza e a rispettare le regole dell’ultimo decreto riguardante la Proroga dello stato di emergenza. È importante, poi aggiunge – che i cittadini in età vaccinabile si sottopongano alla somministrazione. Per quanto riguarda il mondo della scuola, le decisioni sono state prese.

Nessun posticipo, per ora, la scuola riaprirà secondo le date stabilite e in presenza. E’ quanto avrebbe ribadito il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, nell’incontro con i sindacati della scuola. Nel corso della riunione tra il premier Draghi e i ministri a Palazzo Chigi, inoltre, è emersa la volontà di rivedere il numero di contagi che fa scattare la Dad per la classe. A tal proposito, l’amministrazione comunale di Isernia, prima della riapertura, prevista per lunedì 10, sarà effettuata una campagna di screening, con tamponi rapidi gratuiti per bambini nati dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2019.

Scarica la nostra app 

scarica la nostra app