Il Maggiore Mario Giacona lascia il comando dei Carabinieri di Venafro

Il Maggiore Mario Giacona lascia il comando dei Carabinieri di Venafro

26 Settembre 2021 Off Di Redazione

Avvicendamento al vertice della Compagnia dei Carabinieri di Venafro: il Maggiore Mario Giacona lascia il comando molisano e si trasferisce a Velletri (Roma) per un nuovo prestigioso incarico.

Giunto a Venafro il 10 luglio 2016 proveniente dalla Compagnia di Montalcino in provincia di Siena, l’allora Capitano di origini palermitane con esperienze anche in Sicilia, Sardegna, Lazio in questi cinque anni è stato sempre in prima fila nelle operazioni più importanti dell’Arma.

L’ufficiale in tutta la sua permanenza ha dimostrato vicinanza al territorio, al mondo della scuola ed in generale alla popolazione, partecipando altresì agli eventi sociali e culturali del posto. Il suo comando ha sempre prestato grande attenzione alle tematiche ambientali.

Numerose le attività condotte in porto nel contrasto alla delinquenza e alla criminalità. Solo per citarne alcune: dall’arresto, giunto al termine di una brillante indagine, di tre pregiudicati napoletani responsabili della rapina a mano armata alla Banca Intesa San Paolo, all’importante operazione anti droga “Last Dose II” che portò in carcere sei esponenti delle famiglie Casamonica e Spada i quali gestivano fiorenti attività di spaccio di cocaina, hashish e marijuana; passando per l’arresto di due pregiudicati responsabili di ben 103 furti (per un valore di ben 300.000 euro) in altrettante scuole sparse tra Molise, Campania, Puglia e Lazio; da rimarcare, poi, la minuziosa attività investigativa che, grazie al fiuto e alla preparazione degli uomini dell’Arma, condusse ad inchiodare alle sue responsabilità (condannata in via definitiva) l’infermiera del “Ss. Rosario” autrice dell’efferato omicidio di un anziano paziente ricoverato in ospedale.

Senza dimenticare le campagne informative organizzate su tutto il territorio della Compagnia in favore degli anziani, con veri e propri insegnamenti su come difendersi dalle truffe. Parimenti meritevoli di menzione le lezioni agli studenti sull’importanza del concetto di legalità, su cui ha basato l’intero quinquennio al comando della Compagnia.

Recentemente, di spicco le attività condotte per la verifica del rispetto delle normative anti Covid-19 e la stretta, in termini di ordine pubblico, alla movida selvaggia.

L’ufficiale superiore andrà a ricoprire il ruolo di aiutante maggiore del comandante del II Reggimento e Capo Sezione segreteria e personale presso la Scuola Marescialli e Brigadieri di Velletri, una delle due sedi d’Italia. Al suo posto giunge al comando della Compagnia di Venafro il Magg. Corrado Capezzone proveniente dall’Ufficio Logistico del Comando Provinciale di Roma.

Scarica la nostra app 

scarica la nostra app