Presidio Polfer a rischio chiusura, presentate mozioni in Comune ed in Consiglio Regionale

Presidio Polfer a rischio chiusura, presentate mozioni in Comune ed in Consiglio Regionale

15 Febbraio 2020 Off Di Redazione

Dieci gli agenti della Polfer che operano nella stazione ferroviaria di Campobasso. Sono tutti specializzati e fanno parte del Compartimento di Bari. Assicurano sicurezza e tranquillità ai dipendenti del comparto e ai viaggiatori, anche con controlli sui treni.

Il presidio del capoluogo, però, rischia la chiusura. Una soppressione paventata dal Ministero degli Interni ai Sindacati e che produrrebbe gravi conseguenze per l’intera città. In merito, i consiglieri comunali di palazzo San Giorgio del PD e Sinistra per Campobasso, hanno presentato una mozione ribadendo come “senza il Posto Polfer si perderebbe una attività di prevenzione del crimine e un filtro facente parte del sistema sicurezza del luogo. Non ci sarebbe vigilanza nelle sale di attesa, negli spazi ferroviari,  nei parcheggi, generando un appesantimento  notevole a carico della Questura di Campobasso.”

L’appello dei consiglieri comunali Battista, Trivisonno, Chierchia e Salvatore è rivolto al Ministro degli Interni affinché ritiri la proposta di smantellamento del presidio. Sulla stessa linea anche l’inquilina di palazzo D’Aimmo, Aida Romagnuolo. A sua volta ha presentato una mozione chiedendo l’impegno di governatore e assessore regionale al ramo per adottare ogni misura volta a garantire la presenza della Polizia Ferroviaria a Campobasso.