Ancora qualche polemica sui parcheggi gratuiti per le auto ibride a Campobasso

Ancora qualche polemica sui parcheggi gratuiti per le auto ibride a Campobasso

9 Gennaio 2020 Off Di Giuseppe Pittà

Era iniziato, solo qualche giorno fa, con una nota di Legambiente, il confronto con l’Amministrazione comunale di Campobasso.

Il motivo era l’eventuale revoca del provvedimento di gratuità dei parcheggi per i possessori di veicoli alimentati da energia elettrica, un provvedimento, varato dalla Giunta Battista, che sembrava oggi in pericolo.

Immediata la risposta del Sindaco Roberto Gravina, che aveva parlato di svista da parte dei dirigenti di Legambiente, perché nessun altro provvedimento era in corso a negare quanto previsto nella delibera del 2019, con la sosta che continuerà ad essere gratuita per le auto elettriche ed ibride fino a luglio 2021.

Il confronto intanto continua, con gli attivisti di Legambiente che respingono ogni svista, sottolineando come “abbiano sollevato il problema, sollecitati dai cittadini, i quali, recandosi presso lo sportello in via Gazzani per richiedere l’esenzione, ottenevano come risposta che non era possibile procedere in quanto bisognava aspettare atti di rinnovo da parte del Comune”.

Nessuna svista, quindi, solo il sistema di aver seguito con molta attenzione le evoluzioni negli anni di questi provvedimenti, tra l’altro, in qualità di associazione promotrice del provvedimento.

La scelta è stata quella di sollecitare i percorsi a non confondere i cittadini e a procedere nel rispetto delle intenzioni espresse dal Sindaco.

Legambiente fa notare che solo poche ore fa le sono state segnalate analoghe problematiche, almeno una identica risposta, da parte degli addetti allo sportello competente, alla richiesta di esenzione per la sosta di un’auto ibrida.

L’associazione ambientalista però comunica l’intenzione di non voler entrare in polemica con l’amministrazione comunale, offrendo ogni disponibilità e collaborazione.