Controlli a tappeto per i Carabinieri in Basso Molise

Controlli a tappeto per i Carabinieri in Basso Molise

31 Gennaio 2020 Off Di Giuseppe Pittà

Ultimi giorni di grosso impegno per i Carabinieri che operano nelle zone del Basso Molise.

Un controllo continuo del territorio, che ha portato molte pattuglie a presidiare i punti nevralgici delle principali arterie stradali, al fine di prevenire e reprimere i fenomeni criminosi come lo spaccio di droga e le violazioni stradali.

A tal riguardo hanno fermato un molisano, di 36 anni, già noto alle Forze dell’Ordine.

Una perquisizione personale e domiciliare ha portato a rinvenire 12 grammi di marijuana e materiale adatto al confezionamento.

Automatici il sequestro e la denuncia.

Ritirate, inoltre a Termoli, due patenti di guida per condotta pericolosa, mentre a Guglionesi un uomo è stato sanzionato per mancanza di assicurazione.

Il fatto più grave è accaduto, a notte fonda, sulla Strada Statale 16, nei pressi di Campomarino.

C’è stato un inseguimento, dopo che i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Termoli avevano intercettato un furgone che viaggiava a forte velocità in direzione sud.

Sono riusciti a fermarlo nei pressi del confine con la vicina Puglia, senza però riuscire a prendere gli occupanti, che sono riusciti a dileguarsi, per merito della fitta vegetazione circostante la sede stradale.

Gli accertamenti hanno rivelato che il veicolo era stato rubato, solo poche ore prima, a Vasto, come erano stati rubati, alla stessa azienda, anche i quattro quintali di rame che erano contenuti all’interno.

Intanto proseguono le indagini, per accertare se i ladri facciano parte di una banda organizzata in furti sulla costa adriatica, come farebbero intendere i tre passamontagna e gli attrezzi di scasso rinvenuti nell’abitacolo di guida.