Disposizioni per la sicurezza in Adriatico

Disposizioni per la sicurezza in Adriatico

1 Giugno 2018 Off Di Redazione

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto ha emanato nuove disposizioni con le quali è stata aggiornata la regolamentazione delle attività del diporto nautico nell’ ambito del Circondario da Torino di Sangro a San Salvo Marina, al fine di migliorare la navigazione e salvaguardare la sicurezza dei bagnanti in Adriatico soprattutto quando, durante la stagione balneare, tali particolari attività si svolgono in zone caratterizzate dalla maggiore presenza di unità da diporto e con un’elevata concentrazione di turisti in mare o a prendere la tintarella sul bagnasciuga.

La realtà diportistica e l’incremento delle attività balneari nei mesi di luglio e agosto ha reso necessario rimodulare anche nel Basso Abruzzo le norme esistenti, allo scopo di rendere la fruizione dell’Adriatico centrale più piacevole.

L’ordinanza fornisce indicazioni, oltre alla disciplina delle attività quali sci nautico, traino di gonfiabili, e paracadutismo ascensionale, sulle modalità e prescrizioni per poter noleggiare le unità da diporto, prevedendo obblighi a carico degli esercenti tali attività commerciali.

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto  assicura, infine, che l’attenzione sarà alta durante il periodo più assolato dell’anno, ricordando in casi di emergenza in mare di far riferimento al numero blu 1530.