Il Torrente “Rio Vivo” esonda ed invade la spiaggia della zona sud di Termoli

Il Torrente “Rio Vivo” esonda ed invade la spiaggia della zona sud di Termoli

25 Maggio 2020 Off Di Giuseppe Pittà

Polemiche a non finire, a Termoli, da parte degli operatori turistici della zona sud della costa, che chiedevano e chiedono quegli interventi urgenti, necessari a tutelare l’ambiente e permettere la continuità del loro lavoro.

Tutto questo nel momento di una ulteriore difficoltà, che si è presentata attraverso l’esondazione del torrente “Rio Vivo”, una esondazione che ha invaso d’acqua e di fatto cancellato un’ampia parte di spiaggia libera e del lido adiacente.

Una situazione difficile e complessa, perché accade nell’imminenza della nuova stagione balneare, che naturalmente nasce già nella difficoltà di nuove regole da rispettare per la sicurezza e la tutela della salute dei bagnanti.

Un problema enorme, che mostra la disattenzione per un evento che diventa consueto e naturale se manca la necessaria manutenzione o se è fatta male, come dimostra la mancanza di intervento sulla fogna, che, essendo a cielo aperto, spande i suoi miasmi sull’intera zona, contaminando il suolo, in gran parte colpito e affondato dall’acqua del torrente.

Nella situazione complessiva bisogna sottolineare lo stato di degrado in cui versa il piazzale antistante la spiaggia libera, che mostra l’abbandono dei rami tagliati e mai raccolti e che è diventato una sorta di deposito di bottiglie vuote e rifiuti.

In tutto questo sono tanti gli operatori e i cittadini, che chiedono l’intervento urgente dell’Ammistrazione comunale, per riportare Termoli al centro dell’interesse dei turisti, che altrimenti scelgono altri luoghi, magari più attrezzati e più sicuri.