L’ex sindaco di Santa Croce D’Ambrosio si difende: la discarica del paese non è mai stata a norma

L’ex sindaco di Santa Croce D’Ambrosio si difende: la discarica del paese non è mai stata a norma

3 Dicembre 2019 Off Di Redazione

La discarica di Santa Croce di Magliano è stata chiusa nel 2009 dalla Ministra dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, ma che dal 1997 con il Decreto Ronchi la stessa discarica non è mai stata a norma anche durante il suo funzionamento.
Sono queste le dichiarazioni odierne dell’ex primo cittadino del paese Donato D’Ambrosio, denunciato dai Carabinieri per non aver ottemperato, lo scorso anno, al Piano di Monitoraggio in località Sterparone. Per bonificare la pericolosa discarica santacrocese occorrerebbero dai 2 ai 3 milioni di euro. L’impianto per molti anni ha visto l’interramento dei rifiuti solidi urbani. L’ex amministrazione comunale, nelle intenzioni, avrebbe voluto intraprendere il percorso di bonifica con la tecnica del “Landfill Mining” e suggerisce alla attuale giunta lo stesso percorso.