A Campobasso, con il nuovo anno scolastico, torna l’impegno degli operatori de “Il Gemello di Einstein”.

A Campobasso, con il nuovo anno scolastico, torna l’impegno degli operatori de “Il Gemello di Einstein”.

4 Settembre 2018 Off Di Redazione


Ha un nome molto significativo, “Il Gemello di Einstein”, il Centro che a Campobasso si occupa degli studenti con Disturbi di Apprendimento e Bisogni Educativi Speciali.

Svolge un lavoro di fondamentale importanza sociale, avendo cura di sostegno per i percorsi di integrazione scolastica e massima attenzione al supporto di crescita per annullare le difficoltà di apprendere, ma anche le eventuali disabilità e lo svantaggio sociale.

Il Centro, che si avvale di una tecnologia avanzata e della migliore preparazione del personale, riprende l’attività nella coincidenza dell’inizio del nuovo anno scolastico 2018/2019.

 Tra le tante novità di questa ultima stagione, significativo è l’utilizzo dei migliori software, come quello prodotto dalla Cooperativa Anastasis, che è l’unica software house italiana che si occupa di queste tematiche e realizza prodotti molto dedicati al supporto tecnico ed educativo degli studenti che mostrano alcuni degli svantaggi sociali, frutto delle difficoltà nell’apprendere.

Le scelte degli operatori de “Il Gemello di Einstein” vanno in direzione di un utilizzo sempre ottimale degli strumenti specifici, messi loro a disposizione, al fine di conseguire sempre i migliori risultati e facilitando, così, ulteriormente l’apprendimento degli studenti.

Tra i servizi che la responsabile del Centro, la dottoressa Francesca Lembo, offre, grazie anche al supporto di un personale altamente qualificato, c’è un doposcuola pomeridiano, destinato agli studenti di tutte le fasce di età e una serie di lezioni individuali in tutte le materie.