La Transumanza diventa patrimonio culturale dell’umanità: verdetto favorevole raggiunto in Colombia

La Transumanza diventa patrimonio culturale dell’umanità: verdetto favorevole raggiunto in Colombia

11 Dicembre 2019 Off Di Redazione

La transumanza entra nel patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. In regione custodi secolari di questa antica pratica pastorale sono la famiglia Colantuono di Acquevive di Frosolone.
Il verdetto finale è stato raggiunto a Bogotà, in Colombia, dal Comitato Intergovernativo per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale dell’Umanità. La transumanza in Molise si svolge nell’ultima settimana di maggio. Una lunga carovana di centinaia di bovini e decine di mandriani, da San Marco in Lamis, dove il Gargano accoglie il Tavoliere delle Puglie, ad Acquevive di Frosolone. 180 chilometri in quattro giorni, dormendo vicino al fuoco o nelle chiesette che si incontrano lungo il cammino, sui vecchi tratturi, le autostrade verdi, che in alcune zone del Molise offrono ancora la maestosità della larghezza originaria, i famosi 60 passi napoletani, circa 111 metri.