Conflitto tra Sindacati e Regione per la v                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    ertenza licenziamenti al Conad di Campobasso

Conflitto tra Sindacati e Regione per la v ertenza licenziamenti al Conad di Campobasso

7 Settembre 2018 Off Di Redazione


I dirigenti delle categorie del commercio di CGIL e UIL lamentano una certa disattenzione da parte delle figure istituzionale a sostegno delle ragioni dei lavoratori, licenziati dalla società che gestisce l’Ipermercato Conad all’interno della struttura commerciale “Il Centro del Molise” di Campobasso.

Una vertenza di fatto molto delicata, ma anche significativa di uno stato di difficoltà all’interno di un comparto che, finora, sembrava fosse privo di ripercussioni critiche.

A stretto giro di nota, il Presidente Toma interviene a bacchettare i sindacalisti, affermando che la sua assenza e quella dell’assessore regionale al Lavoro, luigi Mazzuto, sono dovute alla norma che vuole un tavolo di gestione della crisi aziendale, convocato dal competente Dipartimento regionale, sia un fatto tecnico, al quale non fosse prevista la presenza di presidente ed assessore.

Arriva, a questo punto, puntuale la sottolineatura telefonica di Daniele Capuano della Filcams Cgil, che trova pretestuosa la nota presidenziale, perché mostra un distinguo assolutamente gratuito, essendo di fronte ad una situazione difficile e complessa, come le numerose perdite di lavoro implicano, ricordando le presenze di Presidenti ed assessori nelle altre regioni, come l’Abruzzo, per analoghi tavoli tecnici.

Necessitano soluzioni vere e concrete, percorsi che devono poter essere affrontati con la presenza di tutti, specialmente di chi si occupa, per natura elettiva, della gestione delle cose molisane.

Per il dirigente sindacale un tavolo di gestione alla presenza esclusiva di funzionari e dirigenti regionali, senza l’apporto reale delle adeguate figure istituzionali, non può tradursi automaticamente come esclusivo percorso tecnico, ma deve misurarsi con le energie di chi ha voluto presentarsi al popolo molisano per risolverne i notevoli problemi che quotidianamente li affliggono.

Una assenza, la loro, che non aiuta i lavoratori licenziati, ed una nota, quella del presidente Toma, che acuisce il problema e mostra un conflitto che può diventare insolubile.