FILCAMS CGIL: Vaccino da subito per i lavoratori della grande distribuzione alimentare

FILCAMS CGIL: Vaccino da subito per i lavoratori della grande distribuzione alimentare

15 Marzo 2021 Off Di Redazione

Li chiamano “eroi dimenticati” e sono praticamente quei lavoratori, che, in ogni periodo di chiusura delle attività commerciali a causa dell’emergenza, hanno permesso agli altri cittadini, quanto meno, di poter mangiare, rifornendo dei prodotti alimentari i vari supermercati, ipermercati e discount.

Sono i commessi, coloro che lavorano nelle corsie dei grandi magazzini della filiera alimentare, gli addetti ai rifornimenti, quelli alle casse, tutti i dipendenti in attività nei luoghi della grande distribuzione.

A chiamarli “eroi” sono i dirigenti della Filcams, la categoria sindacale della CGIL che si occupa anche del Commercio.

Dicono “dimenticati”, perché di fatto lo sono, dopo che hanno lavorato attivamente in ogni periodo e per qualunque colore di zona, sempre in prima linea nei confronti del pericolo di contagio, sono stati tenuti fuori dal programma di vaccinazione, come se ognuno di loro fosse immune dai mali, resistente e già in possesso del più adeguato e salutare anticorpo.

Siccome la cosa non è giusta, ma per loro assai mortificante, i dirigenti della Filcams hanno chiesto alle Istituzioni l’inserimento, da subito, nel programma, per una questione di tutela della salute, ma anche per una sorta di azione di riconoscenza, per questi lavoratori che non si sono mai tirati indietro e sempre hanno svolto i compiti assegnati, andando al di là di qualunque timore per un contagio sempre possibile.

Una richiesta inviata anche al Presidente Donato Toma, che sperano tutti decida positivamente in tal senso.