Il Tar respinge un ricorso contro un Bando di Gara sul trasporto pubblico a Termoli

Il Tar respinge un ricorso contro un Bando di Gara sul trasporto pubblico a Termoli

15 Febbraio 2020 Off Di Giuseppe Pittà

Con la sentenza numero 54, il Tar Molise respinge un ricorso, proposto da una Società operante nel settore del trasporto pubblico, la Sati, contro un bando di gara, pubblicato dal Comune di Termoli, qualche tempo fa quando era sindaco Angelo Sbrocca, che intendeva affidare la realizzazione e la realizzazione delle infrastrutture complementari alla mobilità urbana e alla gestione del trasporto pubblico locale.

Il Bando si basava su una proposta della società di trasporto GTM e si qualificava  attraverso l’operazione di tecnica del finanziamento a lungo termine di un progetto in cui il ristoro del finanziamento stesso è garantito dai flussi di cassa previsti dalla attività di gestione o dall’esercizio dell’opera stessa.

Numerose le opere da realizzare, con nuovi parcheggi, l’ampliamento del Parco Comunale e la copertura della piscina.

La Sati aveva contestato la gara, sottolineando alcuni vizi che considerava “lesivi in quanto avrebbero introdotto nuove prescrizioni tali da rendere impossibile la formulazione di una offerta seria”.

Il Tar Molise ha però accolto le tesi del Comune di Termoli, difeso dall’Avvocato Giuseppe Ruta, che, oltre a considerare infondate le censure sollevate, sottolineava la contestazione tardiva, in quanto proposta ben oltre il termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione del Bando, e considerava, infine, inammissibile il ricorso, a causa della mancata partecipazione della Società ricorrente alla stessa gara.

Il Tar ha accolto dunque le tesi della difesa, ritenendo il ricorso irricevibile.

A questo punto il Comune di Termoli potrà terminare le operazioni di gara, perfezionare la convenzione con l’aggiudicatario, dare vita ai lavori delle infrastrutture e dare inizio al nuovo e più efficace servizio di trasporto pubblico locale.