La “Casa dei Diritti” chiede soluzioni sugli affitti commerciali e degli studenti “fuori sede”.

La “Casa dei Diritti” chiede soluzioni sugli affitti commerciali e degli studenti “fuori sede”.

25 Maggio 2020 Off Di Giuseppe Pittà

La Casa dei Diritti di Piemonte, Abruzzo, Lombardia e Molise promuove, attraverso un evento on line, un confronto tra proprietari di immobili e commercianti, artigiani, professionisti, associazioni di cittadini e studenti “fuori sede”, i quali, in seguito della grave e pesante crisi economica, hanno avuto enormi difficoltà per i pagamenti delle spese, relative ai loro impegni lavorativi, compreso gli affitti per i periodi di chiusura, come anche nei mesi successivi.

L’iniziativa ha per tema “Emergenza affitti commerciali ed altro” e prevede un dialogo costruttivo, che parte delle condizioni di molti che sono stati e sono tuttora nella incertezza se chiudere i loro negozi, i laboratori, gli studi, le case, oppure magari sospendere i pagamenti.

Nell’ambito di questo evento la “Casa dei Diritti”, il cui coordinamento è stato affidato all’onorevole Laura Venittelli, chiede, proprio alla luce delle grandi difficoltà del mondo produttivo e delle problematiche degli studenti, la costituzione di un Tavolo di Crisi e di un Osservatorio dei bisogni di queste categorie, tutte a forte rischio di continuità operativa.