La Direzione Aziendale della Unilever è intenzionata a non chiudere lo stabilimento di Pozzilli

La Direzione Aziendale della Unilever è intenzionata a non chiudere lo stabilimento di Pozzilli

7 Febbraio 2020 Off Di Giuseppe Pittà

Non è ancora tutto chiaro nel futuro dello Stabilimento Unilever di Pozzilli, che, sembra oggi avere più possibilità di restare aperto ed anzi diventare oggetto di una nuova attenzione e di un nuovo, seppur sobrio, investimento.

La notizia è stata fornita alla delegazione molisana che si è recata a Roma, accolta negli uffici del Ministero dello Sviluppo Economico.

La Direzione aziendale non era presente, ma i dirigenti ministeriali hanno riportato una notizia che, in buona parte, ha tranquillizzato i lavoratori, lo stabilimento di Pozzilli, molto probabilmente, non chiuderà.

Era la paura dei lavoratori e delle loro famiglie, la chiusura o il ridimensionamento, della forza lavoro nella fabbrica che opera in Molise da 40 anni, tutto in funzione di un piano industriale che era sembrato pregiudicasse ogni attenzione per a punto operativo nel Nucleo Industriale di Venafro.

Un sentore riorganizzativo, che i lavoratori avevano avvertito alcuni mesi fa, attraverso alcune indiscrezioni, notizie mai ufficiali e mai confermate sui possibili mancati investimenti sulla specifica realtà locale, previsioni che hanno subito portato alla mobilitazione delle maestranze, di fatto in sciopero da almeno 15 giorni, alla predisposizione, nelle varie istituzioni, di specifici ordini de giorno e ad una azione di supporto dei cittadini e della politica per la salvezza dell’impianto di Pozzilli e alla salvaguardia completa delle misure occupazionali.