Proroga dei contratti agli esperti dei beni culturali reclutati nel 2015

Proroga dei contratti agli esperti dei beni culturali reclutati nel 2015

20 Febbraio 2020 Off Di Redazione

Esperti dei beni culturali, archivisti, bibliotecari e archeologi, reclutati con un avviso pubblico nel dicembre del 2015, potranno continuare a svolgere il proprio lavoro. Nel cosiddetto decreto ‘milleproroghe’ prevista, infatti, una ulteriore prolungamento. A ribadirlo con soddisfazione Rosa Alba Testamento, Portavoce molisana del MoVimento 5 Stelle in Commissione Cultura.
“Sono competenze e specializzazioni, acquisite sul campo, che non andranno disperse, sulle quali si continuerà a fare affidamento anche nel 2020 – ha rimarcato la parlamentare – A dicembre non era stato possibile inserire la norma in legge di bilancio, ma poi, come promesso dal Governo in varie interlocuzioni, la disposizione è stata inclusa nel primo provvedimento utile”.
Sempre nel corso dell’esame del ‘milleproroghe’ è stato poi accolto un ordine del giorno della Testamento che impegna il Governo a valutare l’opportunità di prevedere la riapertura di una contabilità speciale a beneficio del Segretariato Regionale del Molise, nel tentativo di accelerare le operazioni di messa in sicurezza e recupero del patrimonio culturale molisano danneggiato dagli eventi sismici del 2018.