Sulla sanità pubblica la Cgil chiama in causa il Ministro Roberto Speranza

Sulla sanità pubblica la Cgil chiama in causa il Ministro Roberto Speranza

5 Gennaio 2021 Off Di Redazione

La CGIL è preoccupata per la situazione che investe il sistema sanitario pubblico molisano e si rivolge al Ministro Roberto Speranza per il rispetto del dettato Costituzionale che deve garantire ad ogni cittadino il Diritto alla Salute.

In Molise da 12 anni insiste una struttura commissariale che non ha risolto le problematiche, ma che ha determinato, nel tempo, ulteriori dissesti e un’offerta di servizi e di assistenza discutibile e precaria.

Si rincorrono notizie sulla ufficializzazione delle dimissioni del Commissario Angelo Giustini, mentre risultano carenze nella somministrazione di vaccini Anti Covid  per un errore della fornitura di siringhe e si registra l’ennesimo focolaio di contagio all’interno del reparto di Chirurgia dell’Ospedale Cardarelli.

Le vicende fanno si che i cittadini nutrano sfiducia nelle Istituzioni e che, ora più che mai, dovrebbero, invece, far sentire la loro vicinanza alla popolazione. La CGIL chiede un Suo intervento per ripristinare le condizioni di uno Stato di Diritto in una situazione che rischia di assumere caratteristiche drammatiche.

Scarica la nostra app 

scarica la nostra app