Tributi locali e rette scolastiche, a Termoli tutto rimandato a fine maggio

Tributi locali e rette scolastiche, a Termoli tutto rimandato a fine maggio

25 Marzo 2020 Off Di Redazione

L’economia italiana inizia a vacillare; molti lavoratori rimasti a casa per evitare i contagi stanno perdendo parte del loro stipendio ogni giorno che passa.

Per andare incontro alle esigenze della cittadinanza di Termoli, la giunta di centro-destra guidata dal sindaco Francesco Roberti ha sospeso il pagamento dei tributi locali, rette scolastiche e delle quote contributive del centro socio assistenziale per disabili e di quello socio educativo per minori. La decisione si è resa necessaria a seguito dell’emergenza causata dal Covid19.

La giunta comunale ha differito al 31 maggio i versamenti relativi all’imposta comunale sulla pubblicità e sulla tassa che interessa l’occupazione di aree pubbliche. Sospesi anche i termini dei versamenti che riguardano avvisi di pagamento e accertamenti. Interrotti fino a tutto maggio i piani di rateizzazione per il versamento dei tributi riferiti alle attività di accertamento e alle ingiunzioni fiscali emesse a fine 2019, sospesi i pignoramenti e atti per la riscossione coattiva di tributi locali.