La FCA di Termoli verso la riconversione industriale

Partiranno probabilmente nell’autunno del 2024 i lavori di conversione della ex Fiat di Termoli in una azienda industriale del gruppo Stellantis per la produzione di batterie per autoveicoli. Il processo di elettrificazione della fabbrica nel Basso Molise consentirebbe alla sede di diventare il terzo polo produttivo di batterie in Europa dopo quelli produttivi in Germania e Francia.

Dopo la riconversione, Termoli potrebbe avviare la produzione di accumulatori nel 2026. Nei 2 anni di ammodernamento delle strutture la Stellantis dovrebbe ricorrere agli ammortizzatori sociali per circa mille operai. Per queste ultime figure ci sarà anche un programma di formazione sulle nuove tecnologie da svolgersi in Francia.

A pieno regime, previsto nel 2030, la Gigafactory ospiterà circa 2.000 addetti e produrre batterie al ritmo di 40 gigawattora all’anno. Gli investimenti finanziari a Termoli supereranno i 2 miliardi di euro, con 370 milioni provenienti dal pubblico. Con questo nuovo polo industriale il Molise potrebbe diventare ancora più attrattivo nel tessuto produttivo italiano.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: