Fondi per la non autosufficienza e misure covid nella seduta del Consiglio regionale

Fondi per la non autosufficienza e misure covid nella seduta del Consiglio regionale

6 Agosto 2020 Off Di Giuseppe Pittà

L’ultimo Consiglio regionale, prima delle ferie estive, si è occupato dei “Fondi per la non autosufficienza”, argomento che è stato presentato dalla Presidente della Quarta Commissione Consiliare, Filomena Calenda, attraverso la relazione  conclusiva sui piani attuativi.

 

La relazione riporta la sintesi dell’indagine conoscitiva svolta in diverse sedute dall’organismo consiliare in attuazione di uno specifico ordine del giorno in merito approvato in precedenza dal Consiglio regionale.

 

Al termine del dibattito il Consiglio ha approvato con 13 voti favorevoli e 5 astensioni il solo ordine del giorno,   dove si chiede al Presidente della Giunta regionale e all’Assessore alle Politiche Sociali di porre in essere le azioni necessarie, sia a livello regionale sia attraverso la contrattazione con le istituzioni nazionali, per individuare i fondi necessari a soddisfare il maggior numero di richieste, mediante anche la ripartizione dei finanziamenti previsti dal Decreto Rilancio.

 

Intanto il Presidente Donato Toma ha quindi voluto informare il Consiglio regionale dell’attività che si sta svolgendo in Molise per il contrasto ai pericoli della diffusione del Covid sul territorio.

In particolare il Presidente ha dato notizia dell’attività svolta dalla Protezione civile regionale in soccorso dei migranti giunti in regione e ospitati nelle strutture di Campomarino, Campolieto e Isernia.

 

Ha ricordato che per ciascuno di questi, le strutture regionali demandate hanno acquisito le schede sanitarie redatte al momento dello sbarco dei migranti in Italia , e le risultanze dei test sierologici svolti in Sicilia. Di conseguenza si è provveduto a ripetere i test anti-covid con tampone, dai quali sono emersi due contagiati. Il medesimo test verrà ripetuto nei prossimi giorni per verificare se i due soggetti positivi hanno trasmesso il virus ai loro compagni di viaggio.