Il Comune di Campobasso dimentica l’anniversario della caduta del Muro di Berlino

Il Comune di Campobasso dimentica l’anniversario della caduta del Muro di Berlino

11 Novembre 2019 Off Di Giuseppe Pittà

Una disattenzione grave, quella del Comune di Campobasso, che ha totalmente dimenticato o, cosa peggiore, forse ha volutamente ignorato l’inserimento di una iniziativa importantissima nell’elenco delle manifestazioni in svolgimento in tutta Italia.

Parliamo nel presidio, davanti il Municipio in piazza Vittorio Emanuele II, dei giovani studenti del Liceo Galanti e gli iscritti di numerose Associazioni Culturali, che hanno voluto ricordare a loro modo la caduta del Muro di Berlino, costruendo un muro simbolico con tante scatole di cartone, poi hanno abbattuto.

Della dimenticanza istituzionale ne parla il consigliere comunale di minoranza, Domenico Esposito, autore di un ordine del giorno che intendeva recuperare il gesto della memoria per un avvenimento di così immensa importanza politica, sociale e culturale.

Il consigliere ha dichiarato di voler, a questo punto, provvedere alla trasmissione, a chi ha curato la raccolta delle varie e numerose altre iniziative svolte nel territorio nazionale, dei video e delle fotografie delle azioni attivate dagli studenti, anche attraverso i contenuti degli striscioni e degli slogan utilizzati in funzione della Pace tra i Popoli e contro ogni discriminazione e divisione.

Un atto di riparazione necessario, che rivaluta una presenza, quella dei giovani, oggi assolutamente da ricordare e valorizzare.