La sanità pubblica molisana non può più attendere l’inerzia in materia del presidente Donato Toma

La sanità pubblica molisana non può più attendere l’inerzia in materia del presidente Donato Toma

8 Novembre 2019 Off Di Redazione

Nella Sanità molisana viene fuori un caso di schizofrenia del sistema dove, l’azienda sanitaria di via Petrella che doveva essere l’ultimo baluardo per difendere i diritti e la sanità pubblica regionale, viene lasciata dalla Giunta di centro-destra in balia del suo destino, proprio mentre siamo in dirittura d’arrivo per l’approvazione del nuovo Piano Operativo Sanitario.
Quello a cui stiamo assistendo da mesi – il commento del PD in consiglio regionale – è l’ennesima nomina fatta dal governatore Donato Toma per ’strutturare’ e protrarre la sua inerzia. Se lo fa per incapacità allora è il caso che si dimetta – concludono i consiglieri di minoranza Facciolla e Fanelli.