Nessun confronto nella coalizione di centrodetrsa, Di Sandro sollecita un tavolo tecnico prima delle amministrative di Isernia

Nessun confronto nella coalizione di centrodetrsa, Di Sandro sollecita un tavolo tecnico prima delle amministrative di Isernia

31 Gennaio 2021 Off Di monica

Tavolo politico del centrodestra convocato per le amministrative ad Isernia, il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, Filoteo Di Sandro, chiarisce la posizione del Partito, Fratelli d’Italia.

“Sono mesi – sottolinea – che FdI chiede un confronto agli alleati per discutere pure di problemi che ci sono all’interno della coalizione. Siamo stati sempre inascoltati. Lo abbiamo chiesto soprattutto a FI ed alla Lega, che hanno sempre rinviato adducendo motivazioni diverse. Eppure Fratelli d’Italia è stata corretta nel comportamento politico sostenendo compatti prima Toma alla Regione, poi Roberti al comune di Termoli, infine la candidata della Lega al comune di Campobasso. Da mesi abbiamo chiesto un tavolo politico del centrodestra perché: volevamo sapere, per esempio, come mai il presidente della Regione, espressione di FI, non ha mai convocato un tavolo politico regionale della coalizione, nonostante i ripetuti inviti, cosa che puntualmente si verifica in tutte le altre regioni; volevamo sapere, per esempio, come mai non siamo stati mai chiamati per un confronto sui grandi temi e problemi della Regione, come la sanità, il COVID, il lavoro;  volevamo sapere, per esempio, come mai non è stato realizzato al Vieri di Larino il centro COVID per il Molise, nonostante un ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio Regionale e nonostante il volere e la richiesta sottoscritta da più di 100 sindaci del Basso Molise; volevamo sapere, per esempio, come mai il presidente della Regione ha permesso che venissero sbattuti fuori dal Consiglio Regionale 4 consiglieri di maggioranza, dopo aver abrogato la surroga in maniera del tutto illegittima, senza mai sentire i partiti, gli stessi che lo hanno proposto ed eletto presidente della Regione. Il tutto con l’apporto ed il consenso dei movimenti civici presenti in Consiglio. FI e Lega non ci hanno ascoltato, hanno preferito usare la tattica dell’attesa (dopo aver messo nel cassetto i risultati politici per i propri uomini). Bene. A questo punto – conclude Di Sandro – siamo, come sempre, disponibili a parlare anche delle amministrative di Isernia solo se tutta la coalizione di centrodestra è disponibile ad affrontare, concretamente, tutte le altre questioni che permangono a vari livelli e che stanno indebolendo, anche numericamente, la forza politica della coalizione nella nostra Regione”.

 

Scarica la nostra app 

scarica la nostra app