Tornano alla lotta i lavoratori aderenti all’Associazione “Lavoro e Dignità”

Tornano alla lotta i lavoratori aderenti all’Associazione “Lavoro e Dignità”

21 Giugno 2018 Off Di Redazione


Sono gli ex dipendenti della Ittierre, gli ex della Casa Automobilistica Di Risio, i cantonieri della Provincia di Isernia, non più confermati dopo anni dal Presidente Coia, e di numerose altre aziende ed enti locali e regionali, tutte persone in difficoltà, che da anni ormai stazionano nei problemi insoluti, problemi che riguardano la perdita del lavoro, la precarietà quotidiana, quella che neanche gli oboli dell’assistenza riesce loro a garantire.

Si sono raccolte  in una sorta di assemblea permanente, che è come partecipare ai lavori in una associazione, che hanno voluto chiamare “Lavoro e Dignità Molise”, muovendo una richiesta al nuovo presidente Donato Toma.

Persone in sofferenza, perché uscite dalla produzione, che questa mattina hanno voluto incontrarsi nei pressi della Sede della Giunta Regionale a Campobasso, mosse tutte dalle medesime spinte, quelle di chiedere, a gran voce, al nuovo presidente della Regione, Donato Toma, una attenzione che diventa fondamentale per ricostruire una esistenza, per loro stesse e le famiglie, almeno più serena.

Tutta una serie di realtà negative, che intendono cancellare attraverso le numerose azioni di lotta, ormai in cantiere da tempo, incrementando una partecipazione attiva, per muovere le istituzioni ad intervenire, a che si possa arrivare alla soluzione dei problemi, quelli stessi finora non risolti sia dalla presidenza Iorio, che da quella Frattura.