Rossoblu bocciati dalla Covisoc, si attende l’esito del ricorso presentato dalla società

Come ormai noto la Covisoc, la Commissione di vigilanza sulle società di calcio professionistiche, ha espresso il proprio giudizio sui 60 club di serie C che hanno presentato la domanda di iscrizione al prossimo campionato, bocciando Campobasso e Teramo.

I rossoblu molisani però non hanno perso tempo analizzando la contestazione mossa presso uno studio legale e presentando un ricorso per dimostrare la regolarità delle procedure ed il rispetto dei parametri fissati dalle Licenze Nazionali.

Una questione rispetto alla quale la società fa sapere di essere tranquilla e positiva sull’esito finale.

La medesima società ha rimarcato poi che il club è sano, i conti sono in regola, lo stadio è a posto, tutti i tesserati sono stati pagati, la fidejussione è stata depositata, i documenti richiesti sono stati prodotti e che non vi sono problemi con l’indice di liquidità.

“Vi chiediamo – hanno aggiunto i vertici dei Lupi – pazienza e fiducia, gli stessi sentimenti che oggi albergano in noi. Siamo fermamente convinti che il 21 agosto giocheremo in Coppa Italia e una settimana dopo in serie C. Con il sostegno del territorio e delle istituzioni, compresa l’Agenzia delle Entrate con cui abbiamo interloquito per dirimere la questione con la Covisoc, il vessillo rossoblù continuerà a sventolare tra i professionisti”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: