Ferme le sale operatorie negli ospedali di Termoli e Isernia salvo che per le urgenze

Ferme le sale operatorie negli ospedali di Termoli e Isernia salvo che per le urgenze

28 Gennaio 2020 Off Di Redazione

Occhi puntati sulla sanità molisana, sanità che da troppo tempo necessita di aiuti e interventi seri. A chiedere sostegno sono soprattutto i cittadini, sempre più sconcertati da una condizione che allo stato attuale spaventa.

Di poche ore fa la notizia dello stop agli interventi chirurgici al San Timoteo di Termoli e all’ospedale Veneziale di Isernia, salvo che per le emergenze. Questa la decisione fino a nuovo ordine.

Tale provvedimento, pare sia stato preso per la carenza di fondi e di medici specialisti. Una carenza che costa caro a chi necessita di cure.

Due strutture che da mesi richiedono provvedimenti e decisioni mirate. Dai reparti che chiudono ai punti nascita rischio, sembra proprio che situazione stia sfuggendo di mano e questo a danno di chi di diritto dovrebbe essere curato.

Si tratta di un provvedimento che giunge al culmine di una situazione di criticità già annunciata dai sindacati, che in pieno stato di allerta hanno richiesto un incontro urgente con i prefetti e con la stessa Asrem.

Lo stato di deficit sanitario a questo punto sembra essere ormai accertato e tra disavanzo, debiti e ospedali a rischio, il Molise non si sta facendo mancare proprio nulla sul versante allerta sanità.