Saranno quattro le fasi, nel 2021, della Campagna vaccinale anticovid in Italia

Saranno quattro le fasi, nel 2021, della Campagna vaccinale anticovid in Italia

28 Dicembre 2020 Off Di Giuseppe Pittà

Il primo arrivo di vaccino in Italia è stato simbolico, soltanto 9750 dosi trasportate in un furgone che è stato ripreso da centinaia di telecamere per tutto il tragitto che lo ha portato fino a Roma, allo Spallanzani.

Simboliche anche le prime iniezioni, somministrate per lo più al personale della sanità ed ospiti della Case di Riposo, cosa che è avvenuta in Molise con alcuni medici ed infermieri dell’Ospedale Cardarelli di Campobasso e con gli ospiti della Residenza Sanitaria Assistenziale “Cannavina” di Ripalimosani

Con l’arrivo di queste ore di 470 mila dosi e con le decine di migliaia che arriveranno per ogni altra futura settimana sarà ufficiale e pienamente operativa la campagna Vaccinale anti Covid.

Avverrà attraverso quattro fasi, quattro periodi temporali del 2021, dove saranno vaccinate, in modo libero e non obbligatorio, le varie categorie di cittadini.

Nella prima Fase, che interesserà i mesi di gennaio, febbraio e marzo, saranno interessati dal vaccino gli operatori sanitari e socio-sanitari, gli ospiti delle strutture di lungodegenza e le persone over 80.

Nel corso della Seconda Fase, quella che andrà da aprile a giugno, il vaccino sarà a disposizione delle persone over 60,  degli insegnanti e personale scolastico fragile, di quei gruppi che rischiano una malattia grave o la morte e quelle persone che vivono la presenza di malattie gravi o hanno vissuto l’insorgenza di patologie complesse e difficili.

Nel corso della Terza Fase, da luglio a settembre, sarà possibile vaccinare il rimanente personale delle scuole, i lavoratori dei servizi essenziali e dei settori a rischio, gli ospiti delle carceri e delle varie comunità e le persone con patologie moderate di ogni età.

Nella Quarta Fase, da ottobre a dicembre, naturalmente, tutto il resto della popolazione.