Il Campobasso vince il derby contro l’Agnone e continua la rincorsa al primo posto

Il Campobasso vince il derby contro l’Agnone e continua la rincorsa al primo posto

2 Marzo 2020 Off Di Manuel Mori

La 26esima giornata del campionato di calcio serie d girone f rappresenta per il molise una partita crocevia che unisce i destini delle principali  piazze del territorio: Campobasso e Agnone infatti si affrontano a muso duro nel più classico dei derby. 

L’obiettivo dei lupi è continuare la corsa verso il primo posto, quello dell’Agnone rimanere nella parte alta della classifica. 

Con questa premessa il pubblico non poteva che  essere delle grandi occasioni, complice anche la chiamata alle armi fatta dalla società rossoblù ai tifosi per spingere la squadra verso la vittoria.

Il “là” alla partita lo regala subito il Campobasso grazie a Cogliati, favorito da una progressione che innesca un competitivo 3 contro 3.

Il professore sulla sinistra si accentra  leggermente e prova la conclusione personale in porta, bravo Ciampi dell’Agnonese a proteggere con il corpo. 

Ma il numero 9 non si accontenta ed infatti pochi minuti più tardi veste i panni del regista e prova ad appoggiare con un cross morbido la palla a Candellori che in area però non ci arriva. 

Al 24esimo un rimpallo rischia di trasformarsi in una disfatta per L’Agnone: Cogliati prova ad intercettare un il cross ma Mejri si impone fisicamente travolgendo l’attaccante campobassano, il pallone schizza in direzione di Zammarchi che prova la conclusione in girata ma il muro difensivo  dei granata evita il peggio.

Al 43esimo il Campobasso vuole assolutamente capitalizzare la sua superiorità in questa prima parte dell gara.

L’ occasione arriva grazie ad un gran cross di Alessandro che incontra, preciso, la testa di bontà la cui incornata è fatale per gli uomini di mistert Pizii, costretti a tornare negli spogliatoi sotto di una rete. 

Quando siamo al 14 esimo del secondo tempo il raddoppio del Campobasso arriva grazia ad un tacco magico di Danilo Alessandro: Zammarchi sulla destra supera agilmente l’avversario e si invola verso l’area di rigore, il cross è al bacio verso il numero dieci che con una prodezza insacca il due a zero. 

A questo punto gli uomini di cudini prendono progressivamente coraggio ed all’inizio del secondo quarto d’ora professor Cogliati sale in cattedra e approfittando di un errore di Ciampi in fase difensiva si insinua tra le smagliature della difesa avversaria ed accompagna il pallone in rete. 

Pochi minuti più tardi si affaccia timidamente l’Agnonese, fino ad ora rimasta in disparte, lo fa con un calcio di punizione dalla trequarti: Viscovich prende la rincorsa ed inquadra lo specchio della porta, ma Raccichini non si lascia ipnotizzare e blocca in un tempo. 

Si tratta solo di un fuoco di paglia perché da lì in poi gli uomini di Pizii tornano a subire ed il Campobasso si fa progressivamente più pericoloso. La ciliegina sulla torta arriva quando siamo ormai agli sgoccioli della seconda frazione di gioco: Vanzan favorito da una buona trama costruttiva in attacco si insinua in area ed insacca la quarta gioia. 

La goleada rossoblu regala alla piazza un’importante vittoria in chiave primo posto ad apre una nuova sfida a distanza al vertice contro il Matelica che adesso guida il girone a tre lunghezze dal Campobasso.