Rimane in carcere a Campobasso il 29enne pakistano che aggredì una donna in via Emilia

Rimane in carcere a Campobasso il 29enne pakistano che aggredì una donna in via Emilia

25 Febbraio 2020 Off Di Redazione

Il Tribunale di Viale Elena ha convalidato l’arresto in carcere per il 29enne pakistano che la settimana scorsa, in via Emilia a Campobasso, si è reso protagonista di un’aggressione ai danni di un’anziana del posto e di un Carabiniere che era intervenuto in sua difesa; nella circostanza, entrambe le vittime hanno riportato lesioni con 40 giorni di prognosi.
Il giovane asiatico, pochi minuti dopo i fatti di cronaca fu poi rintracciato e bloccato dagli agenti della Questura di via Tiberio.
Dagli accertamenti svolti dalle forze dell’ordine è emerso che l’extracomunitario, senza stabile occupazione e con problematiche psichiche, ha aggredito la donna colpendola al volto e alla testa. Lo stesso pakistano nel mese di dicembre si era già reso protagonista di un’altra aggressione ai danni di una altra donna nel centro cittadino del capoluogo. L’uomo resta rinchiuso in cella e dovrà rispondere di lesioni aggravate, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e per tentata violenza sessuale.