CGIA Mestre: per il nuovo Governo del Paese i primi 100 giorni saranno difficili

Nella sua settimanale pillola comunicativa, Paolo Zabeo,  Coordinatore del Centro Studi CGIA Mestre,  l’Associazione Sindacale degli Artigiani e delle Piccole Imprese, sottolinea come il prossimo Governo del Paese dovrà affrontare i primi 100 giorni, che reputa saranno assai difficili, una crisi assai problematica e reperire almeno 40 miliardi per intervenire adeguatamente contro il caro vita, determinato dagli effetti dei rincari dell’energia, utilizzando 5 miliardi di euro per estendere al mese di dicembre 2022 i provvedimenti introdotti dal Governo Draghi  con il Decreto Aiuti ed i restanti 35 miliardi a non farli, mediante la legge di bilancio, decadere con l’inizio del nuovo anno.

Di fatto, afferma Zabeo, il nuovo esecutivo ha già una ipoteca da 40 miliardi e dunque sarà impossibile mantenere, almeno nei primi 100 giorni le promesse elettorali, la riduzione delle tasse, la riforma delle pensioni, il taglio del cuneo fiscale e tanto altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: