Svolta nella morte di Sonia Di Pinto. Due gli assassini a volto coperto

Novità sulla morte della molisana Sonia Di Pinto. Le immagini delle telecamere mostrano la presenza di due persone a volto coperto intente ad aggredirla. La sequenza del delitto è venuta a galla grazie alle immagini dell’impianto di videosorveglianza della pizzeria dove la 46enne lavorava.

Come rivela un sito web lussemburghese, la donna sarebbe stata aggredita violentemente mentre stava chiudendo la cassa del locale: i due uomini mascherati l’avrebbero poi condotta nel seminterrato e avrebbero continuato a picchiarla, fino al tragico epilogo. Si è consumato così un brutale omicidio per una rapina di 3mila euro – questo il contenuto del registratore di cassa – e per il quale le autorità del Lussemburgo avranno il compito di risalire al più presto ai responsabili.

Intanto è previsto oggi a Petacciato l’arrivo del feretro, domani alle 16 i funerali celebrati dal vescovo Monsignor Gianfranco De Luca.

Per la giornata del 23 aprile, il sindaco Roberto Di Pardo ha proclamato il lutto cittadino. L’intera comunità è sconvolta per gli ultimi risvolti. Sonia sarebbe dovuta tornare in Italia il 14 maggio, dove si sarebbe dovuta sposare con il compagno Sauro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: